Gelato che passione!

Mai come in queste calde giornate di giugno, estate fa rima con gelato!
In fondo a chi non piace il gelato?
Secondo una ricerca IGI-Eurisko, questo mix di gusto, freschezza e nutrimento è apprezzato addirittura al 95% dei nostri connazionali, fieri consumatori di un’eccellenza squisitamente made in Italy.

Sì, perchè, sebbene la paternità di questo alimento non sia del tutto chiara, possiamo tuttavia collocare con una certa dose di sicurezza il momento in cui il gelato ha avuto il suo primo trionfo: correva infatti il XVI secolo quando l’architetto Bernardo Buontalenti per primo deliziò la città di Firenze con una crema fresca a base di latte panna e uova. Non passò molto tempo che in Sicilia nacque la prima gelateria della storia, il tutt’ora famosissimo Caffè Procope, fondato dal gentiluomo palermitano Francesco Procopio dei Coltelli.

Alla fine del XVIII secolo, il goloso dessert cominciò a diffondersi anche all’estero grazie a Filippo Lenzi, che inaugurò la prima gelateria italiana in terra americana.
A quel punto niente e nessuno potè più fermare l’inarrestabile successo del gelato, tanto da stimolare l’industria ad investire nella sua produzione su grande scala a partire dagli anni ‘50.

Ma sapete perchè il gelato ci piace così tanto?
Ce lo spiega l’IGI - Istituto del Gelato Italiano, con 4 motivazioni a nostro avviso inconfutabili:
1) ha un  sapore dolce, invitante e appagante;
2) è rinfrescante e per questo trasferisce, soprattutto quando fa caldo, una sensazione di benessere;
3) ha una consistenza cremosa, soffice e vellutata ma, talvolta, e per contrasto, anche croccante e dura;
4) è divertente, mette allegria e fa tornare un po’ tutti bambini.

Insomma, il gelato rende felici e lo dice anche la scienza: test svolti dai ricercatori dell’Istituto di psichiatria di Londra, hanno infatti dimostrato che mangiarlo determina l’attivazione nel cervello degli stessi centri del piacere stimolati da una vincita in denaro o dall’ascolto della musica preferita!
Basta guardarsi attorno per avere una conferma empirica di questa teoria: il dolce artigianale freddo per eccellenza nel mondo non conosce crisi, anzi, vanta consumi in continua crescita e stimola continuamente nuove sperimentazioni culinarie, spesso assolutamente inaspettate!
Mai sentito parlare del gelato al parmigiano di Ferran Adrià? E di quello al cavolo viola o al baccalà di Moreno Cedroni? Per non parlare  del gelato agli asparagi o alla carne del pasticcere Corrado Assenza!
Ma nonostante le ardite sperimentazioni dei pasticceri più innovativi, alla fine sono sempre i grandi classici ad averla vinta, tant’è che i primi quattro gusti di gelato più amati sono:

  • • il cioccolato con il 27% delle preferenze
    • la nocciola (20%)
    • il limone (13%)
    • la fragola (12%)

e, a seguire, seguono la crema (10%), la stracciatella (9%) e il pistacchio (8%).

Noi però vogliamo darvi un suggerimento particolarmente indicato per chiudere in bellezza le cene di questa calda stagione estiva!
Abbinare a due palline di gelato alla panna, i nostri lamponi in sciroppo di acqua e zucchero Sapori Sinceri...ma perchè no, anche i nostri frutti di bosco o i mirtilli!
Un dessert fresco e goloso per un successo garantito con i vostri ospiti!

Provare per credere!